negozio on-line

Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanolo

CONSIGLI DEI ESPERTI, GLAM FIRE, I BIOCAMINI, I VANTAGGI DEI BIOCAMINI, OPINIONI E CONSIGLI, PERCHE ' IL BIOCAMINO? — By on 6 novembre 2013 14:49

Molte obiezioni e osservazioni dirette verso camini si riferiscono alla loro capacità di riscaldamento insufficiente con focolari dei biocamini. Biocamini sono chiamati decorazione di lusso, che la loro funzionalità di riscaldamento è sottoposto a una grande domanda. Sono vere queste accuse, o sono dovuto a qualche disinformazione?

Sul forum di Internet si fa l’attenzione sulla capacità di accumulo dei camini tradizionali, caminetti al bioetanolo e la potenza di riscaldamento. Potenza nominale dichiarata dai produttori di tradizionale focolare per camino è tipicamente nell’intervallo da 7 a 10 kW. Questo è sufficiente per riscaldare la superficie di 100 m2. In generale, il requisito di potenza di riscaldamento per la superficie si presume essere a 75 – 100 W/m2. Nella maggior parte dei biocamini loro potenza di riscaldamento è circa 3 kW – 4 kW. Questo valore è inferiore a quello dei camini tradizionali, ma anche questo fatto effettivamente squalifica biocamini come elementi di riscaldamento?

Prima di rispondere a questa domanda, guardate questo potere calorifico dei combustibili dei biocamini e caminetti tradizionali. Questi includono:

- Legno (nel caso di caminetti tradizionali) – potere calorifico di circa 12 MJ/kg;

- bioetanolo (nel caso di camini) – contenuto calorico di circa 30 MJ/kg.

Come si può vedere, il bioetanolo ha un potere calorifico molto più alto di biocarburanti in legno. allora perché sono così trascurati biocamini quando si tratta di loro proprietà di riscaldamento?

Questo non è ciò che è in fiamme, ma quanto viene utilizzato combustibile. A volte nel camino tradizionale cariciamo tanto legno che si riscalda riscalda fino quasi al rosso, spesso inutilmente. Può essere infatti surriscaldamento interno.

Contrariamente alle apparenze, nel caso dei caminetti al bioetanolo sono anche in grado di ottenere alti parametri di riscaldamento e tuttavia non ci si deve preoccupare l’oneroso processo di preparazione del combustibile e pulire il forno,
come è il caso con caminetti a legna. Tutto dipende da quale modello sceglieremo. Se si dispone di una grande superficie di calore può acquistare grandi biocamini dove la potenza di uscita è di ben 17 kW. Tale biocamini sicuramente vinceranno in termini di utilizzo e valore di riscaldamento con caminetti tradizionali. Se è necessario per riscaldare gli ambienti più piccoli, siamo in grado di trovare con successo piccoli biocamini con una potenza termica di 2,5-3 kW. Permetterà di riscaldare la camera fino a 30 m2. 30 m2. Un ulteriore vantaggio di biocamini come elementi a riscaldamento è che molti modelli hanno libero accesso alle fiamme. Il calore radiante propaga all’interno idealmente al 100%. Tuttavia, nel caso della maggior parte dei camini tradizionale contributo dei camini è chiuso e addirittura il 70% del calore sfugge nel camino. Efficienza del calore è così incomparabilmente maggiore.

Esempi di camini da incasso con altissime prestazioni termiche.

ethanol fireplace glammfire glammbox 2150 Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanoloFoto: GLAMM FIRE/ prodotto: GlammBox 2150

Capacità di riscaldamento: 17 kW

ethanol fireplace biokominek glammfire glammbox 2150 DF Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanoloFoto: GLAMM FIRE/ prodotto: GlammBox 2150 DF

Capacità di riscaldamento: 17 kW

ethanol fireplace glammfire glammbox 1600 df Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanolo

Foto: GLAMM FIRE/ prodotto: GlammBox 1600 DF

Capacità di riscaldamento: 13,50 kW

ethanol fireplace glammfire glammbox 1600 Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanoloFoto: GLAMM FIRE/ prodotto: GlammBox 1600

Capacità di riscaldamento: 13,50 kW

GD Star Rating
loading…
Fatti su riscaldamento dei caminetti al bioetanolo, 4.2 out of 5 based on 17 ratings Valuta un articolo
Tags: , , , , , , , ,

0 Comments

Aggiungi un commento